Mal viventi

gennaio 17, 2007

Leggo ilbrescia. è gratis e lo prendo sotto casa. leggo anche il gdb – aka, storicamente, il bugiardino. mi hanno regalato l’abbonamento.

Il brescia

Il giornale di brescia

Ogni giorno, o quasi, i celeri omini forzuti delle ononime dell’ordine si rincorrono e ammanettono e schiaffano dentro qualche pericolossissimo spacciatore, sovente straniero, reo di commerciare alle volte tre alle volte due alle volte mezzo grammo di qualche schifosa polvere. coca. ero. o invece hashish. per i giornali(sti) è uguale. come la birra e la grappa. come lo yogurt e il pecorino. come un gatto e un pigmeo. come io e te. va be’.

Ilbrescia oggi spiegava che – parole di un sensibile e solerte lettore di agenzie, e di veline, ovvero di un giornalista… – un ragazzo di 22 anni è stato arrestato. gli omini blu lo hanno inseguito lui ha gettato due involucri di cellophane gli omini blu lo hanno acciuffato gli omini blu hanno recuperato gli involucri gli omini blu gli omini blu

Lo straniero è stato arrestato e verrà poi espulso.

Il compratore è scappato. il tossico. il drogato. lo schif(id)o.

Ma mi è piaciuto come l’ha definito il giornalista (che purtroppo essendo un taglincollatore di agenzie e veline e non una “firma” non ha diritto a nome e cognome e fondo articolo. nè alle semplici iniziali).

Il secondo mal vivente.


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.